Checklist preliminare per installazioni e aggiornamenti - Metasys - LIT-12012258 - MS-ADSLA5U-x - MS-ADSLE5U-x - Server - Metasys Server - Metasys Server Lite - 10.1

Istruzioni per l’installazione e l’aggiornamento di Metasys Server Lite

Brand
Metasys
Product name
Metasys Server
Metasys Server Lite
Document type
Installation Guide
Document number
LIT-12012258
Version
10.1
Revision date
2019-09-27
Language
Italiano

La tabella seguente contiene la procedura da seguire prima di accedere al sito del cliente per l’aggiornamento del sistema Metasys.

Tabella 1. Checklist preliminare

Passaggio

Azione

Dettagli

Esaminare le procedure di aggiornamento

Se occorre eseguire un aggiornamento, esaminare la procedura da seguire prima di recarsi sul posto.

Leggere la documentazione correlata

Scaricare ed esaminare i Flash Sheet, le note informative (FYI) e le correzioni rapide (Quick Patch) disponibili sul portale. I link a queste risorse sono disponibili alla pagina Find Answers del Field Support Center.

Scaricare ed esaminare tutti i documenti sui prodotti correlati dal sito web Knowledge Exchange. Il sito Knowledge Exchange contiene le versioni più aggiornate dei documenti sui prodotti.

Esaminare la procedura da seguire per l’installazione del software Metasys su una macchina virtuale (VM)

Se occorre eseguire un aggiornamento da un server hardware ADS Lite a un server ADS Lite virtuale, configurare il server virtuale in modo che venga eseguito nella modalità di memoria statica, non in quella dinamica. In caso contrario, si potrebbero verificare problemi operativi con SQL Server. Inoltre, configurare la VM ADS Lite con la stessa quantità di memoria del server hardware ADS Lite, o con almeno 8 GB di memoria.

Disinstallare o aggiornare la release esistente di SCT

Se sul computer è installato SCT 11.0 o una versione precedente, è necessario disinstallare SCT prima di procedere all’installazione di SCT Release 13.2.

Se sul computer è installato SCT Release 12.0 o 13.0, è possibile eseguire l’aggiornamento a SCT Release 13.2 senza rimuovere la vecchia versione di SCT. Durante l’aggiornamento, sarà installata anche la versione più recente dello strumento di aggiornamento dei NAE (NAE Update Tool).

Disinstallare o aggiornare il NAE Update Tool esistente

Se sul computer è installato SCT 11.0 o una versione precedente, pianificare di disinstallare le versioni precedenti del NAE Update Tool che siano ancora presenti sul computer. Se sul computer è installato SCT 12.0 o una versione successiva non è necessario disinstallare il NAE Update Tool, perché l’aggiornamento di SCT aggiornerà anche il NAE Update Tool alla versione più recente. Il programma di installazione standalone del NAE Update Tool non viene più rilasciato.

Se il sito del cliente non consente il collegamento di un laptop alla rete, installare SCT e il NAE Update Tool sul server ADS Lite. Se si sta creando un elenco completo dei controllori di rete nel NAE Update Tool, salvare il file dei dispositivi di destinazione sul proprio laptop con un nome descrittivo. Se si necessita di assistenza con il NAE Update Tool, leggere la sezione Overview di NAE Update Tool Help (LIT-12011524).

Predisporre tutti gli aggiornamenti software e i service pack necessari

Se il sito del cliente non dispone di un accesso a Internet, scaricare su un DVD o su una chiavetta le patch software e i service pack di Microsoft o altri fornitori prima di recarsi sul sito. Tutti i software Microsoft di nuova installazione devono essere registrati, via Internet o tramite email/fax, e occorre prevedere i tempi necessari.

Se si sta aggiornando ADS Lite su un sistema Windows 10, verificare di avere applicato tutti gli aggiornamenti di Windows e di avere eseguito le correzioni indicate nel Flash Sheet 2018F1 (se necessario).

Controllare le versioni dei controllori di rete

Controllare le versioni e la memoria utilizzata dai controllori NAE/NIE installati nel sito. I modelli NAE45xx-0 non possono essere aggiornati alla Release 8.0 o a una versione successiva perché la loro quantità di memoria e le loro prestazioni non sono sufficienti. Usare lo strumento Metasys Supervisory Scan per NxExx-0s. Per i modelli NxExx-0 sono disponibili due opzioni: sostituire il controllore NxE oppure mantenerlo nella release corrente.

Inoltre, i modelli NCE25, NAE35 e NAE45 non possono essere aggiornati oltre la Release 9.0.7, e i modelli LON di questi controllori non possono essere aggiornati oltre la Release 9.0.

Infine, tutte le funzioni per modem e cercapersone dei controllori di rete non sono più supportate con l’aggiornamento alla Release 9.0.7 o a una versione successiva.

Creare un report sui controllori di rete

Usando gli strumenti Metasys Supervisory Tool o Tailored Summaries, stampare un riepilogo dei controllori di rete in funzione nel sito. Le informazioni più utili sui controllori di rete comprendono:

  • la condizione online attuale e l’indirizzo IP
  • la versione corrente del software
  • la quantità di memoria attualmente occupata. Se un controllore di rete funziona attualmente con un uso della memoria Flash superiore al 95%, si potranno incontrare problemi con l’aggiornamento, perché potrebbero essere aggiunte funzionalità che richiedono più memoria.

Decidere quali controllori di rete aggiornare

Non sentirsi obbligati ad aggiornare subito tutti i controllori di rete del sito. Alcuni controllori di rete potranno essere mantenuti alla release esistente. L’unico controllore che deve essere necessariamente aggiornato alla nuova release è il Site Director. Si potrà rinviare l’aggiornamento dei controllori critici al di fuori degli orari di lavoro oppure prolungare il programma di aggiornamento prevedendo più visite al sito.

Importante: dopo avere installato o aggiornato Metasys Server Lite alla Release 10.1, l’attributo Advanced Security dell’oggetto Sito sarà impostato su True, in modo che qualsiasi controllore di rete che non sia alla Release 10.0 o a una versione successiva non possa più comunicare con il server. Sono disponibili due scelte: (1) aggiornare tutti i controllori di rete alla Release 10.0 o successiva, oppure (2) non aggiornare tutti i controllori di rete alla Release 10.0 o successiva e cambiare l’attributo Advanced Security dell’oggetto Sito su False.

Organizzare l’aggiornamento dei controllori di rete su sottoreti separate

Quando si aggiorna un controllore di rete dalla Release 9.0 o precedente alla Release 9.0.7 o successiva, è necessario utilizzare il NAE Update Tool con la sola opzione PXE. Non è possibile utilizzare SCT 13.2 per aggiornare il controllore di rete. Inoltre, l’aggiornamento può essere eseguito solo nella stessa sottorete, perciò potrà essere necessario adottare misure speciali per accedere ai controllori remoti.

Tenere in considerazione che esistono nuove limitazioni dei controllori di campo per i nuovi controllori di rete SNE e SNC

Nella Release 10.1, i controllori di rete SNE e SNC hanno limiti fissi per quanto riguarda il numero di controllori da campo che possono supportare. Se si prevede di sostituire un controllore NAE con un NSE, oppure un NCE con un SNC, tenere conto di queste nuove limitazioni. Se si dispone di controllori di rete che hanno un numero di dispositivi superiore ai limiti, prevedere di ridistribuire i controllori di campo a differenti controllori di rete.

Predisporre nel sito uno switch Ethernet o un router affidabile e funzionante

Portare con sé uno switch Ethernet o un router e un cavo patch funzionanti presso il sito del cliente, da utilizzare per l’aggiornamento dei controllori di rete qualora l’aggiornamento attraverso la rete del cliente non dovesse funzionare. Portare con sé uno switch o un router, non un hub.

Verificare che la porta 443 sia aperta e gestisca il traffico allo stesso modo della porta 80

Consultarsi con il reparto IT e verificare come il dispositivo di rete gestisca il traffico sulla porta 80. Per la porta 443 è richiesto lo stesso tipo di trattamento. Vedere il documento Network and IT Guidance Technical Bulletin (LIT-12011279).

Esaminare gli schemi

Esaminare e stampare in un file PDF le condizioni riportate sugli schemi di tutti i macchinari importanti, come i sistemi ad acqua raffreddata, le torri di raffreddamento, le unità di trattamento aria, i ventilatori di estrazione, le caldaie e altri.

Generare i report

Esaminare e stampare in un file PDF i report di Override, Offline, Disabled e Alarm per l’intera rete. Questi report sono disponibili nel menu Query dell’interfaccia utente Site Management Portal (SMP). Inoltre, esaminare e stampare i report NAE Diagnostics, NAE Unbound References e Field Bus Diagnostics per la rete. Questi dati saranno utili per riportare il sistema allo stato pre-aggiornamento.