Migrazione da NAE a SNE - Metasys - LIT-12013352 - M4-SNE10500-0 - M4-SNE10501-0 - M4-SNE11000-0 - M4-SNE11001-0 - M4-SNE110L0-0 - M4-SNE110L1-0 - M4-SNE22000-0 - M4-SNE22001-0 - Supervisory Device - SNE10 Network Engine - SNE11 Network Engine - SNE22 Network Engine - SNE Supervisory Network Engine - 12.0

Guida al commissioning degli SNE

Brand
Metasys
Product name
SNE10 Network Engine
SNE11 Network Engine
SNE22 Network Engine
SNE Supervisory Network Engine
Document type
Commissioning Guide
Document number
LIT-12013352
Version
12.0
Revision date
2023-05-16
Product status
Active
Language
Italiano

La procedura per la migrazione di un NAE a un SNE è molto semplice. Usando SCT, selezionare il NAE nell'archivio che si vuole migrare, poi utilizzare l'opzione Upgrade/Migrate di Manage Archive per eseguire la migrazione.

Figura 1. Selezione dei dispositivi per l’opzione di aggiornamento/migrazione di SCT

Poiché ogni modello NAE e SNE ha diverse capacità di conteggio dei punti, SCT pone dei limiti in merito a quali modelli NAE possono migrare verso modelli SNE. Per pianificare la migrazione, usare la tabella e il flusso di lavoro seguenti. Per i singoli passaggi, vedere Migrazione da NAE a SNE.

Tabella 1. Percorsi di migrazione validi da NAE a SNE

Controllore di rete originale

Controllore di rete migrato

NAE35

SNE10501

NAE45

SNE11001

NAE45-Lite

SNE110L1

NAE55

SNE22001

Inoltre, gli SNE hanno delle limitazioni definite per i dispositivi di campo che sono applicate a livello del dispositivo di supervisione. Tenete presente questo fattore quando si pianifica la migrazione dei dispositivi. Tuttavia, il processo di download di SCT non applica le limitazioni per i dispositivi di ogni SNE. Se ad esempio si esegue la migrazione di un NAE45 con 115 dispositivi di campo a un SNE11000 che supporta 100 dispositivi, poi si usa SCT per scaricare l'archivio su SNE11000, 15 dispositivi vengono eliminati dal database durante il trasferimento. Inoltre, dopo che il download è stato completato con successo, SCT non indica quali 15 dispositivi sono stati eliminati.

La procedura seguente descrive il flusso di lavoro per migrare un NAE a un SNE in un sito. La procedura presuppone che si stia sostituendo un NAE funzionale con un SNE. Al termine della migrazione all’SNE, nella struttura di navigazione l’icona originale grigia del controllore di rete viene sostituita da un’icona nera ad indicare il nuovo modello SNE. Per vedere il cambiamento di icona potrà essere necessario aggiornare tutte le schede. Inoltre, il nome del modello viene aggiornato con quello dello specifico modello SNE verso cui è stata eseguita la migrazione. Per maggiori informazioni sulle procedure di aggiornamento/migrazione, vedere Metasys SCT: System Configuration Tool Help (LIT-12011964).

Operazioni per la migrazione da NAE a SNE con SCT e SMP

  1. Caricare il database NAE attuale: Tools > Manage Archive > Upload from Device.
  2. Eseguire il backup del database NAE attuale: Tools > Database > Create Backup.
  3. Scollegare dalla rete dell'edificio il NAE per cui si sta eseguendo la migrazione.
  4. Accedere al Site Director al quale il NAE riferisce. Selezionare il NAE per cui si sta eseguendo la migrazione. Questo NAE dovrebbe ora essere in stato offline. Dopo aver selezionato il NAE, fare clic su Action > Remove form Site. Occorre rimuovere il controllore dal sito o il nuovo SNE potrebbe non eseguire l'associazione al Site Director.
  5. Eseguire la migrazione dal NAE attuale all'SNE in SCT: Tools > Manage Archive > Upgrade/Migrate Device. Selezionare l'SNE in New Model.
  6. Verificare la migrazione: Nella struttura di navigazione, verificare il cambiamento nell'icona del controllore di rete. Nella finestra Configuration, verificare il cambiamento del nome del modello.
  7. Apportare eventuali cambiamenti necessari all'archivio SNE.
  8. Scaricare l'archivio in SNE: Tools > Manage Archive > Download to Device.
  9. Caricare il database attuale. Tools > Manage Archive > Upload from Device.
  10. Accedere al Site Director al quale l'SNE riferisce per verificare il funzionamento.