Attributi dell'allarme analogico - Metasys - LIT-12011953 - Server - Metasys UI - 6.0

Guida Metasys UI

Brand
Metasys
Product name
Metasys UI
Document type
User Guide
Document number
LIT-12011953
Version
6.0
Revision date
2023-10-04
Language
Italiano

L'estensione allarme analogico contiene attributi comuni agli oggetti del sistema Metasys.

La tabella seguente elenca gli attributi specifici dell'estensione di allarme analogico. L'elenco dei nomi degli attributi viene visualizzato nella vista Focus dell'oggetto estensione allarme. Fare clic sul nome dell'attributo nella tabella per ottenere una descrizione dell'attributo.

Note:
  • Nella colonna Note, le lettere indicano quanto segue: C - Configurabile, D - Attributo predefinito per la visualizzazione, N - Valore non richiesto, R - Influenzato dall'affidabilità dell'estensione, W - Scrivibile. È possibile creare gli attributi contrassegnati da una C in Metasys UI e modificare gli attributi contrassegnati da una W in Metasys UI.
  • Nella colonna MOD (Modifica globale), gli attributi contrassegnati da una X possono essere modificati in massa dai risultati della ricerca globale.
  • Nella colonna SCT (Attributo di configurazione SCT), gli attributi contrassegnati da una X sono visualizzabili nella finestra Messa a fuoco dell'estensione dell'allarme SCT.
Tabella 1. Attributi degli allarmi analogici (MOD=Modifica globale; SCT=Configurabile SCT)

Nome attributo

Note

Valore Iniziale

Valori/Opzioni/Intervallo

Descrizione

MOD

SCT

Riconoscimento allarme in attesa

 

Falso

Riconoscimento non in sospeso, Riconoscimento in attesa

   

Riconoscimento allarme richiesto

C,W

Falso

Riconoscimento non richiesto, Riconoscimento richiesto

X X

Data Allarme

         

Testo del messaggio di allarme

C, N, W

    X X

Priorità Allarme

C,W

70

  X X
Orario allarme          

Setpoint raffreddamento

C, N, W

Nullo

     

Riferimento Setpoint Raffreddamento

C,W

Nullo

 

Se specificato, indica il limite Superiore al setpoint. È necessario definire sia il Riferimento Setpoint Raffreddamento sia il Riferimento Setpoint Riscaldamento, oppure lasciarli entrambi vuoti. Se il Riferimento Setpoint Raffreddamento è definito, l'Offset preallarme alto viene aggiunto al valore di Riferimento Setpoint Raffreddamento per calcolare il Limite Preallarme Alto.

X X

Data

         

Descrizione

C,W

 

Massimo 40 caratteri prima della Release 8.0. Massimo 64 caratteri con la Release 8.0 e successive.

Identifica in dettaglio l'estensione dell'allarme.

  X

Differenziale

C,W

0.00

Valore positivo

Quando sono configurati il Setpoint raffreddamento e il Setpoint riscaldamento, il differenziale specifica:

  • L'intervallo della banda morta per le transizioni agli stati Superiore e Inferiore al setpoint.
  • L'intervallo della banda morta per le transizioni dagli stati Superiore e Inferiore al setpoint per tornare allo Stato Normale. In questo caso, viene utilizzata la metà del valore specificato per il differenziale. Ciò consente di riportare il valore alla normalità nei casi in cui l'algoritmo di controllo controlla un valore vicino al setpoint, ma non lo raggiunge o lo supera.
X X

Abilitato

W

Vero

 

Indica se l'estensione dell'allarme è abilitata.

  X

Registro errori

     

Indica l'affidabilità dei seguenti riferimenti:

  • Stato Riferimento ingresso
  • Stato riferimento preallarme
  • Stato riferimento setpoint
  • Stato riferimento Setpoint raffreddamento
  • Stato riferimento Setpoint riscaldamento
  • Stato riferimento occupazione

Se non viene definito un riferimento, il valore sarà Nessun ingresso.

   

Abilita Evento

C,W

Vero

  X X

Grafico

C, N, W

Nullo

Tipo di oggetto = Grafico

  X

Alias grafico

C,W

 

Massimo 256 caratteri

X X

Setpoint riscaldamento

C, N, W

Nullo

 

È possibile definire il Setpoint raffreddamento e il Limite Allarme Basso oppure il Setpoint di Riferimento.

   

Riferimento Setpoint Riscaldamento

C,W

Nullo

  X X

Limite Allarme Alto

C, N, W

       

Limite Allarme Alto

 

Nullo

  X X

Offset preallarme alto

C, N, W

 

Valore positivo

X X

Ingresso

         

Riferimento ingresso

C

       

Riferimento oggetto

         

Limite Allarme Basso

C, N, W

    X X

Offset preallarme basso

C, N, W

 

Valore positivo

X X

Nome

C,W

 

Massimo 400 caratteri

Nome dell'attributo di estensione dell'allarme.

X X

Riconoscimento normale in attesa

 

Falso

Riconoscimento non in sospeso, Riconoscimento in attesa

   

Riconoscimento normale richiesto

C,W

Falso

Riconoscimento non richiesto, Riconoscimento richiesto

X X

Data Normale

         

Priorità Normale

C,W

200

  X X

Orario normale

         

Identificativo Oggetto

     

Specifica un identificatore interno assegnato all'interno dell'allarme.

  X

Nome oggetto

     

Identifica il nome dell'oggetto associato all'estensione dell'allarme.

   

Tipo di oggetto

 

Allarme Analogico

 

Identifica il tipo di estensione dell'allarme.

  X

Riferimento Occupazione

C,W

Nullo

  X X

Valore Attuale

D,R

Normale

Normale,

Preallarme basso,

Preallarme alto,

Allarme basso,

Allarme alto

   

Tempo Ritardo Riferimento

C,W

0

Da 0 a 65.535 secondi

X X

Timer ritardo attivo

 

Falso

    X

Affidabilità

 

Ing. Inaffidabile

Utilizza l'affidabilità (impostazione 503).

   

Ritardo Notifica

C,W

0

Da 0 a 65.535 secondi

X X

Ritardo notifica attivo

C,W

Falso

     

Setpoint di Riferimento

C,W

Nullo

  X X

Stato

     
  • Disabilitato: Il valore dell'attributo Abilitato è Falso.
  • Inaffidabile: L'attributo Affidabilità non è affidabile.
  • Normale: Condizione operativa prevista.
   

Tempo

         

Versione

     

Specifica il numero di versione dell'estensione dell'allarme.

   

Stato Non occupato

C,W

1

Valore reindirizzato all'attributo Imp. Stato Non Occupato

X X

Imposta Stato Non Occupato

         

Il Nome utente è il Nome oggetto BACnet

 

Falso

 

Controlla se l'attributo Nome utente dell'oggetto è anche l'attributo Nome oggetto. L'attributo Nome oggetto non è scrivibile, pertanto l'unico modo per modificare l'attributo Nome oggetto è modificare l'attributo Nome utente e impostare l'attributo Nome utente uguale a nome oggetto su Vero.

  X

Riconoscimento preallarme in attesa

 

Falso

Riconoscimento non in sospeso, Riconoscimento in attesa

   

Riconoscimento preallarme richiesto

C,W

Falso

Riconoscimento non richiesto, Riconoscimento richiesto

X X

Data Preallarme

         

Priorità preallarme

C,W

120

  X X

Riferimento Preallarme

C,W

0.00

  X X

Tempo preallarme