System Configuration Tool - Metasys - LIT-1900198 - Software Application - System Configuration Tool - 14.0

Catalogo dello Strumento di configurazione del sistema

Product name
System Configuration Tool
Document type
Catalog Page
Document number
LIT-1900198
Version
14.0
Revision date
2021-03-16
Lo strumento di configurazione SCT supporta la progettazione, l'installazione e la messa in servizio del sistema di automazione dell'edificio. L’applicazione SCT consente di generare rapidamente offline e configurare l’interfaccia utente di Metasys del sito completo, inclusi i nomi dei punti e le seguenti integrazioni:
  • Reti N1, N2, BACnet® e LonWorks®
  • Protocolli Modbus, M-Bus e KNX di terze parti
  • Integrazione di dispositivi MS/TP locali e remoti; definizione di riepiloghi e viste utente personalizzati; creazione di una logica di controllo personalizzata con l’uso di un’interfaccia utente grafica
  • Integrazione di sistemi per edifici come il sistema di controllo accessi C•CURE 9000, il sistema di gestione video victor, i sistemi antincendio Simplex®, i sistemi antincendio Zettler® e i sistemi di illuminazione connessi dei fornitori preferiti.

SCT include anche l’applicazione web SCT Pro. SCT Pro comprende un sottoinsieme delle funzionalità disponibili in SCT. Ad ogni release, le funzioni di SCT vengono integrate in SCT Pro e ottimizzate per snellire in misura significativa i flussi di lavoro e semplificare le attività.Ad esempio, SCT Pro dispone di un unico processo automatizzato per aggiornare i controllori di rete.SCT Pro include anche funzioni che non sono disponibili in SCT.Per un riepilogo delle differenze principali fra SCT e SCT Pro, vedere Tabella 1.

SCT e SCT Pro utilizzano gli stessi database e condividono lo stesso sistema di pianificazione delle attività, denominato Action Queue.Pertanto è possibile utilizzare in modo interscambiabile SCT e SCT Pro e selezionare l’applicazione più appropriata per l'attività corrente.

È possibile utilizzare SCT o SCT Pro per gestire un sito con release miste contenente dispositivi alla Release 5.2 o precedenti, compresi SNE, SNC, Network Automation Engine (NAE), Network Control Engine (NCE), Network Integration Engine (NIE), Application and Data Server/Extended Application and Data Server (ADS/ADX), Open Application Server (OAS), Open Data Server (ODS) e l’interfaccia utente di Metasys. Per mantenere aggiornato l'archivio, l'utente può pianificare caricamenti regolari dai dispositivi del sito.

SCT consente una facile installazione con un solo clic. Il nuovo programma di installazione di SCT installa i prerequisiti software necessari, come Internet Information Services (IIS) e Microsoft® .NET Framework 4.6.1. Se non è presente alcun SQL Server®, il programma di installazione di SCT installa il software SQL Server 2016 Express.

L’installazione di SCT include applicazioni aggiuntive. L’applicazione Launcher consente di accedere sia a SCT che a SMP. È possibile usare il software dell'interfaccia utente offline di Metasys per configurare la grafica dell'interfaccia utente di Metasys e la visualizzazione dei dati senza una connessione attiva con i dispositivi. È possibile utilizzare Software Manager per gestire le licenze per il software e le funzioni di Johnson Controls®.Ad esempio, è possibile applicare o rimuovere le licenze per il software SCT e i pacchetti dei controllori di campo.

Figura 1. Interfaccia utente SCT

Impegno per la sicurezza IT

Metasys utilizza HTTPS con Transport Layer Security (TLS) 1.2 tra il computer SCT, tutti i server Metasys e i controllori di rete aggiornati a Metasys Release 8.1 e successive. Le comunicazioni HTTPS crittografate si applicano ai server Metasys, all’interfaccia utente di Metasys, ai controllori di rete e a SCT. Questo impedisce agli utenti non autorizzati e agli hacker informatici di visualizzare il contenuto delle comunicazioni inviate tra i dispositivi Metasys. Per impostazione predefinita, sui prodotti supportati vengono installati certificati autofirmati, con l'opzione di configurare certificati attendibili configurati da un reparto IT interno o da un'autorità di certificazione. Per indicare il livello di sicurezza attivo (attendibile, autofirmato o non attendibile), vengono visualizzate tre piccole icone di sicurezza a forma di scudo nelle schermate di accesso di SCT e dell'interfaccia utente di SCT.

Per offrire un’ulteriore sicurezza, il sistema Metasys utilizza file di risorse firmati e l'associazione dei dispositivi di supervisione con il Site Director per garantire una comunicazione crittografata.